Stampi per fimo: dove si acquistano, come utilizzarli, tipologie e prezzi

Il FIMO è una pasta di origine sintetica polimerica, questa si utilizza per la creazione di piccoli oggetti ed anche gioielli; ha una consistenza molto simile a quella di plastilina e Das ma a differenza di queste due, il FIMO è termoindurente, ossia al contatto con il calore, si indurisce e diviene lucida. Una pasta che può essere modellata e lavorata infinite volte poiché non indurisce a contatto con l’aria ma solo se cotta in forno ad una temperatura di circa 110 gradi per almeno 30 minuti.

Questo materiale così particolare, può essere lavorato sia con le mani, poiché i più esperti, come un po’ per i maestri della pasta da zucchero, riescono davvero a realizzare piccoli capolavori ma chi non è invece così pratico ed ha poca manualità, può aiutarsi con dei pratici stampi, realizzati proprio per modellare il FIMO ed ottenere piccoli lavori tutti identici ma soprattutto perfetti e non pasticciati.

Dove si acquistano

Per acquistare il Fimo e gli stampini appositi, basterà recarsi in un negozio per il fai da te o nei colorifici e chiedere degli stampi e della pasta. Molto spesso però, vicino casa, non si trovano questi negozi e dunque si perdono un po’ le speranze, ma grazie al web, oggi è possibile acquistare questi stampi su tantissimi siti. Anche Amazon o Ebay, hanno una vasta scelta di stampini per il FIMO da poter scegliere ed acquistare comodamente a casa.

Come utilizzarli

Utilizzare gli stampi è davvero molto semplice, basterà scaldare la pasta tra le mani e lavorarla qualche minuto in modo da renderla morbida, dopo di che si potranno riempire gli stampini modellandola ben bene così da non lasciare crepe nel prodotto poiché una volta cotto, potrebbe inesorabilmente rompersi. È importante che durante l’utilizzo gli stampi siano perfettamente asciutti e puliti e dunque che al loro interno non vi siano residui di pasta delle lavorazioni precedenti.

Tipologie e prezzi

Esistono più tipi di stampi per FIMO, tra i più acquistai ed utilizzati, ma soprattutto commercializzati, vi sono quelli in silicone e quelli in plastica dura. Questi sono realizzati appositamente per essere introdotti i forno per la cottura. I prezzi degli stampi variano dalla marca ma anche dalla tipologia, ma soprattutto dalla qualità del prodotto, poiché si potranno trovare in commercio stampini al costo di un solo euro, ma anche stampi che costano dieci volte di più, questo perché spesso arrivano dall’est Europa, prodotti non controllati e non a marchio CE, dunque prima di procedere all’acquisto sarà bene valutare il prodotto attentamente.