Risparmiare sull’abbonamento mensile del cellulare

Il cellulare, ormai, è diventato uno strumento indispensabile nella vita di tutti i giorni, non solo per telefonare, ma anche per navigare su internet, ascoltare musica, fare fotografie, etc., e sorge spontaneo chiedersi come risparmiare sul proprio abbonamento mensile. Il ricaricabile, oggi come oggi, non è più un’opzione pratica.

E’ facile che in televisione, su internet, o tramite gli SMS che le diverse compagnie inviano, trovare offerte vantaggiose, ma non si può certo sceglierle alla cieca.

Le migliori offerte

Non è raro trovare delle offerte, promosse dalle maggiori compagnie telefoniche, ma prima di farle è bene leggere il contratto dell’abbonamento con attenzione, per evitare di scoprire dopo qualche mese che era valida solo per un certo periodo. Chi ha già un abbonamento del telefono fisso con una di queste aziende telefoniche, nella maggior parte dei casi può ricevere degli sconti o delle offerte vantaggiose.

Queste offerte consistono in pacchetti, in cui sono diminuiti i costi di messaggi, minuti delle chiamate e internet, riuscendo così a risparmiare cifre considerevoli. Già online è possibile trovare offerte di Vodafone, Wind, Free Start, etc., in modo da poterle confrontare l’una con l’altra.

Un modo con il quale si può risparmiare, è effettuare il servizio di autoricarica, che consiste nell’attivare sul proprio cellulare una modalità con il quale è possibile ricaricare i soldi sul cellulare dal proprio conto o sulla propria carta di credito (soprattutto su quest’ultima), evitando così la sospensione dei servizi, ricordandosi, tuttavia, di non attivare mai il sistema di addebito.

Altri consigli

Dopo aver valutato le varie offerte, si deve considerare quello che si fa nel proprio quotidiano, come l’uso delle app degli smarthopone, per le quali si deve ricorrere a internet. E’ bene quindi cercare di limitarne l’utilizzo.

Bisogna fare attenzione anche alle notifiche, attivando solo quelle necessarie, come quelle che riguardano il proprio lavoro o eventuali emergenze.

Per usufruire di altre offerte, considerando il fatto che alcune sono valide per un periodo che vai dai ventiquattro ai trenta mesi, può essere utile anche cambiare operatore. E’ inutile protestare sempre con la stessa società perché il costo della ricarica è aumentato, e quindi è meglio usare la loro stessa strategia di disponibilità.

In pratica, tutto dipende dall’uso che si fa del proprio cellulare. Per risparmiare, è bene limitarsi (almeno nella maggior parte dei casi) a ciò che è necessario. L’abbonamento, comunque, di sicuro conviene, dato che in alcuni casi si può risparmiare fino all’80 % sui costi.