«

»

Feb 06

Pillola dei 5 giorni, via libera in Europa e ricetta in Italia

Pillola dei 5 giorniLa pillola dei 5 giorni continua a far discutere le autorità continentali, tanto che sembrerebbe essere giunta un’importante decisione relativa all’uso libero del farmaco. Questo riguarda però soltanto l’Europa, che dopo l’ok della Commissione ha diffuso un parere positivo verso il contraccettivo valido fino a cinque giorni (120 ore) dopo il rapporto sessuale.

In Italia, nonostante le decisioni a livello europeo parlino di un chiaro via libera, almeno per ora sarà necessaria la presentazione della ricetta, per poter acquistare in farmacia la pillola. La prescrizione medica era fin qui un obbligo di legge in tutti i paesi dell’Unione Europea, salvo quest’ultima decisione che l’ha definita superflua, salvo poi delegare ad ogni singolo Stato il parere finale. Su questo fronte le autorità italiane non sembrerebbero intente a fare passi indietro (almeno a breve), perciò tutto rimane invariato.

Le nuove direttive europee sulla pillola dei cinque giorni implicano, tra l’altro, una nuova interpretazione delle regole, togliendo il punto dove prima si obbligavano le richiedenti a fare un test di gravidanza preventivo, con successiva concessione della ricetta a giudizio del medico. Questo non sarà più necessario, neppure in Italia dove le normative su questo punto fanno sempre più fatica a trovare un accordo.