OlioCru: l’attenzione per la modernità con il frantoio a Riva del Garda 

L’olio extravergine d’oliva è uno dei più importanti protagonisti della tradizione culinaria italiana e mediterranea. Ma non tutte le produzioni sono uguali e per capire quali sono quelle di maggiore qualità bisogna controllare diversi fattori. 

L’olio extravergine viene prodotto con olive che vengono colte e spremute, senza aggiunta di sostanze chimiche e l’attuazione di particolari processi. I trattamenti meccanici che vengono praticati sulle olive si limitano quindi al lavaggio, alla frangitura, all’estrazione dell’olio e alla filtrazione. 

Una realtà italiana che dedica tanta attenzione ad ogni passaggio e si contraddistingue per la realizzazione di un prodotto extra vergine di alta qualità è per esempio OlioCru, che lavora unendo la storia della tradizione alla modernità della tecnologia.

Il frantoio a Riva del Garda: tradizione e modernità

Pur essendo nata solo nel 2012, OlioCru rappresenta lo sviluppo delle lunga tradizione della famiglia Morandini nel campo dell’olivicoltura. La grande esperienza viene affiancata dagli importanti sviluppi in campo tecnologico, che hanno permesso al frantoio olio extra vergine Riva del Garda dell’azienda di diventare una delle realtà più innovative dell’intero continente europeo.

Il frantoio è dotato delle migliori attrezzature per garantire il massimo rispetto del prodotto in ciascuna fase della produzione. In questo modo c’è la certezza che, partendo da olive selezionate e di qualità, si possa ottenere un olio senza difetti, che mantenga intatti il suo aroma, il suo gusto e le sue proprietà organolettiche.

Il processo di trasformazione delle olive in olio extravergine OlioCru

In questa struttura viene prodotto l’olio extravergine OlioCru: tutte le fasi a cui sono sottoposte le olive e gli oli all’interno del frantoio avvengono in un’atmosfera protetta e non ossidante. Tutto parte da un’accurata selezione delle olive raccolte. I frutti vengono puliti e sanificati per poi passare alla denocciolatura che permette di separare il nocciolo dalla pasta.

Questa fase è fondamentale perché è vero che porta ad una riduzione del prodotto a livello quantitativo, ma permette di ottenere un olio di elevata qualità. In seguito l’olio viene filtrato tramite un sistema che sfrutta le più moderne tecnologie. L’intero procedimento viene completato dalla trasformazione della pasta di oliva rimasta dopo la spremitura e dei noccioli.

La gamma di proposte OlioCru

Dalla pasta si ottiene una polvere ricca di vitamine, sali minerali, polifenoli e fibre, utilizzata per la produzione di alimenti prebiotici. Dalla parte legnosa dei noccioli si ottiene un combustibile, mentre dal seme viene estratto l’olio di semi di oliva.

In un’ottica di economia circolare, la ricerca continua per poter individuare nuovi modi per riutilizzare gli ingredienti in ambito alimentare e cosmetico.

L’utilizzo di una materia prima di altissima qualità, la passione, l’esperienza e l’impiego delle migliori tecnologie permette di ottenere prodotti eccellenti. La gamma OlioCru è composta da:

  • Linea OlioCru: una selezione di oli extravergine delle olive del Garda, massima espressione di un territorio dalle caratteristiche pedoclimatiche uniche;
  • Linea Cesareo Monastero: oli ottenuti da olive 100% italiane, con caratteristiche diverse da quelle delle cultivar del Lago di Garda;
  • Condimenti aromatizzati a base di olio extravergine di oliva;
  • Condimenti balsamici.

I servizi del frantoio OlioCru per i produttori agricoli 

Dal frantoio di Riva del Garda nascono gli oli OlioCru, ma vengono anche offerti servizi a produttori agricoli che non hanno l’attrezzatura necessaria per dare vita al loro olio. Possono rivolgersi al frantoio i produttori di ogni dimensione e i servizi offerti sono i seguenti:

  • Molitura con quattro diverse tecniche di estrazione impiegate;
  • Analisi chimica da parte di laboratori qualificati, che può essere base o completa;
  • Filtrazione: effettuata con le innovative tecniche del filtro a cartoni OGM e del filtro lenticolare a gas, che si aggiungono al processo tradizionale;
  • Etichettatura, con la progettazione di etichette per i clienti privati;
  • Imbottigliamento e confezionamento, che avvengono in bottiglia, latta o bag-in-box utilizzando del gas inerte per garantire la protezione dell’olio dall’ossigeno.

Durante l’intero percorso vengono utilizzate solo le olive portate al frantoio dal produttore. Questi avrà la possibilità di seguire tutte le fasi di trasformazione da frutto ad olio e di osservare l’opera del team di OlioCru, che lavora con passione e competenza, seguendo un rigido protocollo con gestione centralizzata.