Nausea mattutina: a cosa è dovuta e quali sono i rimedi?

Quando si pensa alla nausea mattutina, di solito si pensa alla gravidanza come causa, ma ci sono diversi motivi per cui può insorgere.

Cos’è la nausea mattutina e a cosa è dovuta?

Con “nausea” si intende una sensazione di malessere che può essere avvertita allo stomaco e alla gola, e quella mattutina si presenta poco dopo essersi svegliati, oppure può essere questa sensazione a “fare da sveglia”.

Quando si parla di nausea mattutina, nella maggior parte dei casi può trattarsi di nausea gravidica (che può ripresentarsi anche nel corso della giornata). Questa nausea compare nei prime tre mesi di gestazione, causato dall’aumento di ormoni, come il progesterone, e non è insolito che possa verificarsi anche dal settimo al nono mese di gravidanza, ed essere provocata anche da alcuni odori o sapori.

Tra le altre cause, si possono includere:

  • la sindrome premestruale, che in alcune donne può essere provocato sempre dallo squilibrio ormonale;
  • difficoltà a digerire, alla base della quale ci possono essere delle patologie (come la gastrite) o un’indigestione della sera precedente;
  • l’ingestione di alcuni alimenti, ai quali si può essere allergici o hanno subito delle contaminazioni;
  • l’abuso di alcool, ed in effetti non è insolito vomitare dopo aver ecceduto con gli alcoli, o subito o al risveglio il giorno dopo (accompagnata da un brutto mal di testa).

I rimedi

Dei rimedi per la nausea del mattino non mancano, che siano dei veri o propri farmaci, o dei rimedi naturali.

La scelta del farmaco giusto, dipende molto da cosa ha causato la nausea. Uno dei rimedi più blandi e noti, di sicuro, è il Moment, che viene utilizzato per dolori di varia natura, ma alle donne in gravidanza viene sconsigliato di ricorrere a un medicinale. Ad ogni modo, per essi è sempre meglio chiedere al proprio medico.

Tra i rimedi naturali, si può ricorrere come prima cosa ad alcuni alimenti, soprattutto nel caso che sia provocata da una gestazione, che possono comunque alleggerire la sensazione, come il pane integrale, dei crackers o dei biscotti. Una cosa da non fare è digiunare.

Si può anche optare per delle erbe, da assumere sotto forme di tisana, a seconda delle cause. Per l’indigestione, ad esempio, si può bere un infuso di melissa o di dragoncello. Il sambuco, come decotto o infuso, è adatto per chi soffre di mal di mare o d’auto. Per la gravidanza, si può preparare una tisana con della radice di zenzero grattuggiata.