Lettera d’amore per lui: come si può scrivere? Ecco alcuni suggerimenti

Scrivere lettere d’amore da qualcuno, può essere considerato fuori moda, ma è sempre piacevole riceverle, sia per uomini che per le donne, e meglio ancora se scritta di persona, invece che inviata via e-mail. Ma una donna come può scrivere una lettera d’amore ad un uomo? Continuando a leggere, è possibile trovare alcuni esempi.

Che cosa inserire nella lettera d’amore

Non c’è un vero e proprio manuale per scrivere una lettera d’amore perfetta, ma non bisogna nemmeno essere dei geni della letteratura romantica per trovare le parole giuste. Già l’inizio, può esprimere ciò che si prova per la persona in cui si è indirizzata, sostituendo il classico “caro” con “Amore mio”, “Carissimo”, oppure si può usare un nomignolo affettuoso che si usa solo tra partner o tra i parenti e gli amici più stretti.

Il contenuto vero e proprio, invece, varia  a seconda delle persone e delle circostanze. Ad esempio, se si è in vacanza o fuori città per un certo periodo di tempo, e si desidera scrivere al proprio partner, gli si può comunicare quanto ci manchi, o che si desidera tornare presto da lui. Se non ci vede da tempo tempo, è possibile anche rammentare un particolare momento passato insieme.

A fine lettera, è possibile sempre terminare con frasi tipo “ti amo amore”, “mi manchi, “ti penso sempre”, “non vedo l’ora di abbracciarti di nuovo”, etc.

Alcuni esempi

Online e su diversi libri è possibile trovarne tanti di esempi di lettere d’amore che una donna può scrivere ad un uomo. Ad esempio, è possibile reperire quelle di personaggi famosi, come le lettere che la giovane Bettina Brentano spediva  a Wolfgang Goethe, agli inizi dell’Ottocento, quando lo scrittore era già un uomo di sessant’anni. Ecco, ad esempio, un passo tratto da una lettera scritta nel 1810:

Caro, adorato Goethe! Sole della mia vita che pur nel cuore dell’inverno sta posato sui tetti coperti di neve e guarda nelle mie stanze (…) Senza di te sarei forse  diventata triste come una persona nata cieca, che non ha alcune idee delle luci del cielo

Ci sono alcune volte, in cui chi invia la lettera preferisce restare anonima, ed esprimersi in maniera semplice e risoluta, mentre altre possono essere più tormentate. Qui, ad esempio, viene riportata un esempio di lettera esplicita, citata in un libro di lettere e frasi d’amore,  di una donna che confessa al proprio collega il suo interesse:

Caro (…), sono sempre stata attratta dagli uomini che mostrano intelligenza e gioia di vivere nel modo di parlare, di ridere, di camminare e confesso che ti trovo affascinante. Forse te ne sei accorto e sei troppo discreto per approfittare della situazione. Allora faccio il primo passo e ti propongo di vederci fuori dall’ambiente di lavoro. Ti andrebbe un aperitivo questa sera dopo l’ufficio al (…)?  Spero che verrai“.

Ci sono alcuni casi, invece, che invece che scrivere una lettera d’amore, ci si ritrova a scrivere dei messaggi che fanno capire ad un uomo o una donna di non essere interessati, ed in quel caso bisogna dimostrarsi risoluti, senza essere offensivi (tranne che in alcuni casi).