Mar 30

Le auto elettriche: pro e contro

A differenza di quanto credono in molti, le auto elettriche non sono una novità degli ultimi anni: i suoi primi prototipi erano stati realizzati già nell’Ottocento. Negli anni novanta, la produzione delle loro batterie, che durano più a lungo, è andato sempre crescendo, grazie alle richieste numerosi dei consumatori, ma viene da chiedersi quali siano i veri vantaggi di possedere una macchina elettrica.

I pro delle auto elettriche

Anche se sembrano un sinonimo di sostenibilità, questo tipo di macchine sono ancora poco diffuse, per diversi motivi, nonostante i vantaggi.

Avendo un’alimentazione elettrica, queste macchine possono essere ricaricate tramite delle fonti di energia rinnovabili e, senza il petrolio, non emettono gli stessi gas delle auto normali, perciò non inquinano.

Il loro funzionamento, infatti, dipende dalla batteria che fornisce energia ad un motore elettrico. In alcuni modelli, la ricarica è generata da un impianto frenante rigenerativo, in grado di convertire l’energia cinetica in quella elettrica.

Sono di sicuro meno costose, in quanto si riesce a percorrere con esse più di cento chilometri, spendendo poco per la ricarica, e i loro bolli sono incentivati, quindi il loro prezzo è inferiore agli altri, in quanto (almeno in alcune regioni italiane) non bisogna pagare la tassa di proprietà automobilistica, nei primi cinque anni dopo l’immatricolazione.

Con esse, si può circolare tranquillamente in città, dato che, non emettendo gas serra capaci di provocare dello smog, possono passare anche nelle ZTL, diminuendo così il traffico, e sono silenziose, dato che non sono dotate del motore a scoppio.

I contro di queste macchine

C’è da dire che il prezzo di acquisto di queste auto è elevato, alcune volte possono arrivare al 30 o al 40 % in più di quello delle macchine normali. Ma è anche vero che il loro costo si può ammortizzare in seguito, dato che il loro mantenimento, il loro bollo e la loro assicurazione sono di prezzi inferiori a quello degli altri veicoli.

Bisogna sottolineare il fatto che, essendo ancora poco diffuse, non si trovano molti punti in cui è possibile ricaricarle. Per questa operazione, inoltre, occorrono una quarantina di minuti.

Se si vuole trovare loro un difetto, è che le loro batterie hanno, almeno per il momento, un’autonomia breve.

E’ difficile, attualmente, prevedere che futuro avranno le auto elettriche. In molti hanno ancora dei dubbi, nonostante i vantaggi sopracitati. C’è da notare, tuttavia, che negli ultimi anni, in Italia, sembra che la loro domanda sia aumentata, soprattutto dal 2016.