Il dubbio sulla paternità assilla gli uomini

paternitàUna volta per scherzare (ma neanche tanto) si usava dire che la madre è certa mentre il padre è presunto. Scherzi (di cattivo gusto) a parte si può dire che gli italiani sembrano essere assaliti da questa perplessità o dubbio che dir si voglia, Sempre più spesso, infatti, nascono dispute più o meno accese sulla paternità di un figlio.

Negli ultimi mesi le cronache hanno coinvolto molti nomi eccellenti su cui, ovviamente, il gossip spopola. Insomma morale della favola i centri che fanno test di paternità ringraziano. Si perchè è questa una tendenza in fortissima crescita grazie anche alla forte riduzione dei costi.

Oggi, tanto per fare un esempio, fare un test di paternità costa una cifra che va dai 100 ai 200 euro … in definitiva si può dire che si tratta di cifre alla portata di tutti se consideriamo l’importanza della cosa. Ma al di la del test in se per se (se vuoi approfondire puoi farlo qui http://www.testdipaternita.me/) quello che ci preme sottolineare è il risvolto psicologico della cosa. Oggi sempre più uomini ricorrono a questo test.

Questo significa che ci sono un gran numero di persone che non ha la certezza di essere il padre biologico del proprio figlio. Insomma la cosa denota una mancanza di fiducia nel partner e, come se non bastasse, una grossa problematica a livello sociale. Di certo non possiamo ritenere che sia una cosa positiva per la famiglia come istituzione.

Ma quello che più sorprende è sapere che a richiedere i kit per fare il test di paternità sono anche uomini con figli di qualche anno, segno che si è portato avanti nel tempo il dubbio. Un aspetto che si fa ben fatica a capire. Di certo ci sono contesti in cui il test di paternità ha una sua legittimità.

Pensiamo ai casi di relazioni occasionali dubbie dove uno dei 2 partner gestisce patrimoni importanti. In quel caso il dubbio legato alla ricchezza di uno dei partner può essere giustificato e il test di paternità potrebbe avere una valenza realmente utile. In tutti gli altri casi, però, il dubbio non dovrebbe esserci. La fiducia nel partner dovrebbe essere alla base di qualsiasi rapporto di coppia e la nostra speranza è che in futuro ci sia sempre meno bisogno di questa tipologia di analisi.