«

»

Apr 01

Giro d’Italia: storia e competizione x allontanare il doping

giro d'italiaIl ciclismo è uno dei principali sport di interesse nazionale e il giro d’Italia è, sicuramente, un evento davvero molto atteso tra gli appassionati. Non a caso il giro d’Italia è considerata la seconda competizione di ciclismo più importante del mondo, subito dopo il tour de France.

Uno sport, il ciclismo, troppo spesso flagellato dall’incubo del doping. Proprio per questo il giro d’Italia di quest’anno deve essere visto come la rinascita di uno sport che, da sempre, ha forgiato grandi campioni che hanno saputo conquistare le folle.

Giro d’Italia 2015, cosa ci aspetta

Grazie al sito Giroditaliaciclismo.com cerchiamo di capire qualcosina in più su quello che ci aspetta nel prossimo giro d’Italia 2015. Il percorso ufficiale prevede circa 3.481,8 chilometri con una media giornaliera di 165,8 chilometri per ogni tappa.

La partenza, secondo quanto dichiarato durante la presentazione avvenuta a Ottobre dello scorso anno nel bellissimo contesto del  Palazzo del Ghiaccio di Milano, sarà con una prima tappa da Sanremo. Si tratta di una cronometro a squadre di poco meni di 18 chilometri.

In occasione dell’Expo 2015 (speriamo tutto sia pronto in tempo) l’arrivo del Giro d’Italia di quest’anno si terrà nuovamente a Milano. In breve questo è quanto aspetta i partecipanti di quest’anno alla competizione di ciclismo più affascinante del mondo.

Giro d’Italia 2015: ecco i favoriti

Ovviamente il giro d’Italia è una competizione e come tale ci sono dei ciclisti che partono con i favori del pronostico. Primo tra tutti proprio Contador che parte davvero come l’uomo da battere anche se, proprio per sua natura, il giro è una competizione ricca di insidie e non mancheranno le sorprese.

Tra gli altri nomi importanti possiamo segnalare Chris Froome e Urin. Come abbiamo già detto non mancheranno le sorprese pertanto fare nomi a questo punto è davvero solo discorsi di pura fantasia. Quello che ci auguriamo, e di cui siamo certi, è che sia un giro d’Italia davvero spettacolare che possa tenere con il fiato sospeso i tantissimi appassionati di ciclismo che vedranno la competizione da ogni parte del mondo.

Ovviamente non possiamo far altro che consigliarti di seguire l’evento in tv o su internet grazie ai tantissimi siti specializzati che seguiranno in diretta (o comunque con aggiornamenti puntuali) il giro d’Italia 2015. Con l’augurio che, per una volta tanto si possa parlare solo di ciclismo e non di doping!