Giochi in inglese per bambini: cosa sono? Esempi e consigli

La prima lingua al mondo ad oggi è proprio la lingua inglese, è richiesta sul luogo di lavoro ma anche nella quotidianità sono sempre più le parole che troviamo in tv o sui giornali o semplicemente al supermercato nella descrizione dei prodotti. Apprenderla è davvero importante ed ancor di più se l’apprendimento inizia in tenera età. Ecco perché oggigiorno, si parte con l’apprendimento in età prescolare, poiché è questa l’età in cui il bambino è più ricettivo ed immagazzina il maggior numero di informazioni.

A questa età, si apprende senza fatica e sforzi e per il bambino è un’azione assolutamente naturale che non gli porta stress ma è opportuno che lo faccia divertendosi. Infatti, se l’apprendimento passa attraverso attività ludiche, per loro sarà più semplice partecipare ma soprattutto apprendere poiché è l’età dei giochi ed è attraverso questi che si può aiutare il bambino a sviluppare gusti, intelletto e passione per quello che lo circonda. Ad oggi sul mercato si trovano svariati giocattoli per l’apprendimento dell’inglese e ve ne sono davvero per tutte le età.

Cosa sono i giochi in inglese 

I giochini per apprendere le lingue, come già detto prima, sono creati per coprire varie età del bambino a partire proprio dai primi mesi ecco perché vi sono diversi tipi di gioco per diversi metodi di apprendimento, creati e sviluppati per accompagnare la crescita del bimbo dai 6 mesi fino ai 6 anni ed oltre.

Esempi e consigli

  • Libri: abituare i bambini sin da piccoli all’ascolto delle lingua inglese attraverso l’ascolto di letture o magari delle favole più famose raccontate in lingua inglese.
  • Giochi da passeggino: vi sono moltissimi giochini che si appendono al passeggino e servono al bambino come distrazione quando non si è in casa, oggi ne esistono molti realizzati con canzoncine o parole in lingua italiana o inglese.
  • Timbrini: attraverso questi, si potranno far apprendere ai bambini i nomi dei colori o perché gli animali della fattoria, che attraverso queste piccole stampe potranno imparare a riconoscerle.
  • Disegno: libri da colorare con figure di animali o dei personaggi dello loro fiabe preferite dove vi sono i nomi scritti in lingua inglese e perché no anche i colori da utilizzare.

In ogni caso sarà importante assecondare i gusti del bambino e non forzarlo con giochi o libri che non sono di suo gradimento poiché questo potrebbe sortire l’effetto contrario e quindi portarlo ad infastidirsi senza più volere giocare ed apprendere.