E’ grosso il cervo canadese? Il suo habitat, le sue caratteristiche e la sua alimentazione

Il cervo canadese, meglio conosciuto come wapiti, è uno dei cervi più grandi che si conoscano, dopo l’alce. Sono distribuiti sia in Nordamerica che in alcune aree dell’Asia, ed è considerato una sottospecie di cervo nobile.

Le sue caratteristiche

Il wapiti può raggiungere un peso di circa 591 chilogrammi ed alto fino a 1,70 metri, ed i maschi sono più grandi delle femmine, sia in altezza che nel peso, circa del 25 %. Solo gli esemplari maschi sono provvisti di corna, conosciuti come palchi, dotate di sei punte e che possono arrivare fino a un metro e mezzo di altezza, e pesare circa diciotto chili, e cambiano annualmente alla fine di ogni inverno, per via dei livelli di testosterone.

Il colore del loro mantello è di un bruno chiaro, ma i wapiti della Manciuria possono averlo più tendente al rosso.

Questi animali vivono in gruppi, di cui c’è solo un maschio, che nel periodo dell’accoppiamento inizia a conquistare le sue femmine, sfidando gli altri esemplari maschili. Si scontrano usando le loro corna, ed ostentando le loro dimensioni.

Il periodo riproduttivo inizia da agosto e finisce all’inizio della stagione invernale, ed in questo periodo i maschi difendono e proteggono le loro femmine (che possono essere anche più di venti), tenendo lontani anche gli altri maschi. I più giovani e più anziani, passano questo lasso di tempo girando per il gruppo, ed alcune volte tentano di accoppiarsi con le femmine, se riescono ad approfittare della distrazione del maschio alfa.

Le femmine, dal canto loro, sono attratte non solo dai maschi più grandi, ma da quelli che emettono dei bramiti più forti e frequenti. Prima che rimangano incinta, devono accoppiarsi per una dozzina di volte, ed il loro periodo di gestazione è di circa 260 giorni.

I cuccioli, pesano all’incirca sedici chili ed il loro manto è macchiato di bianca. Possono alzarsi dopo una mezz’ora dalla loro nascita, e vengono svezzati nel giro di due mesi. La madre resta con loro per un anno, lasciandoli definitivamente dopo la nascita di un altro cucciolo.

In natura, anche a causa dei predatori che li cacciano, i wapiti vivono circa dodici o tredici anni, ma in cattività possono raggiungere i venti anni di età.

La loro alimentazione e il loro habitat

Come tutti i cervi, i wapiti si nutrono di erbe fresche, germogli, foglie, grano maturo, avena, carote e barbabietole. In inverno, se il loro terreno è ricoperto di neve, essi mangiano cortecce, arbusti e radici. I maschi si nutrono molto di più durante la stagione dell’accoppiamento, aumentando di circa il 20 % il loro peso.

Nell’America e nell’Asia del Nord, questi esemplari vivono in zone temperate, stabilendosi anche in tundre, paludi e deserti. Nel 1909, venne introdotto anche in Argentina ed in Nuova Zelanda.