Contratto stage retribuito, le regole principali

stageTutte le informazioni e le regole più importanti sul contratto stage retribuito, modalità molto diffusa al giorno d’oggi nei posti di lavoro, utile ai giovani che cercano un inserimento professionale. Sebbene non dia particolari certezze per il futuro a chi sottoscrive un contratto di questo tipo, il tirocinio formativo è una buona chance per iniziare a lavorare, apprendere e applicare le mansioni di proprio interesse in un ambito aziendale, impreziosire il proprio curriculum vitae e sperare in un’assunzione successiva ai mesi di stage.

Durante il periodo concordato nel contratto, la cui durata non potrà superare i sei mesi per tirocini formativi e un anno per quelli di inserimento o reinserimento nel mercato del lavoro, la giovane risorsa sarà affiancata da uno o più tutor che le consentiranno di apprendere le tecniche da usare nello svolgimento della mansione. La proroga del rapporto di tirocinio potrà avvenire soltanto se il periodo totale rientra nei già citati limiti.

Altro capitolo importante riguarda il compenso per lo stagista: fin qui abbiamo parlato di stage retribuito, ma la verità è che secondo le nuove regole un contratto di questo tipo deve obbligatoriamente prevedere una paga minima di 300 euro lordi mensili, dove il ritocco (eventualmente a rialzo) della soglia spetterà ad ogni singola regione.