Come proteggere la casa dai ladri e prevenire i furti

La prevenzione della casa dai furti è un compito davvero importante, per evitare di esporre la propria abitazione al rischio di subire un’effrazione. Ogni anno i ladri diventano più esperti, adottando tecnologie innovative per aprire le serrature, forzare le finestre e manomettere i sistemi di allarme, perciò è utile conoscere alcuni metodi efficaci per proteggere la casa dai ladri. Ecco le soluzioni migliori.

Analizzare i punti deboli dell’abitazione

Per aumentare la protezione dell’immobile dai furti è necessario partire da una perizia tecnica dell’abitazione, un sopralluogo eseguito da soli o con l’aiuto di esperti per scoprire i punti deboli della casa. In questo modo è possibile intervenire in maniera accurata, rafforzando i varchi più esposti e aumentando la capacità antieffrazione degli elementi più a rischio della dimora.

Bisogna analizzare la facilità con la quale i malintenzionati possono entrare nella proprietà, ad esempio saltando la recinzione con un appoggio, la protezione della porta esterna per le ville e del portone d’ingresso per gli appartamenti. Inoltre è necessario considerare l’efficacia dei sistemi di videosorveglianza e dell’impianto di allarme, l’effettiva robustezza delle serrature e capire se esistono dei varchi non protetti dai quali i ladri potrebbero accedere alla residenza.

La messa in sicurezza della porta d’ingresso

Secondo i dati del Ministero dell’Interno sui furti nelle abitazioni, quasi il 70% degli episodi vedono l’ingresso dei ladri dalla porta principale attraverso una classica effrazione. Molti modelli di serrature sono poco sicuri, come quelle classiche a doppia mappa ma anche alcuni dispositivi a cilindro europeo, soprattutto se non possiedono elevate capacità anti-bumping e rinforzi per evitare le forature con il trapano.

Per questo motivo è importante contattare un fabbro esperto e richiedere subito una consulenza, per capire insieme allo specialista qual è la soluzione migliore per le serrature della casa. Ad esempio Mastro Fabbro propone un servizio di pronto intervento fabbro a Moncalieri e a Torino, tuttavia consiglia sempre ai suoi clienti di intervenire con la prevenzione prima che sia troppo tardi, sostituendo la vecchia serratura con un modello più moderno, aggiornato e sicuro.

Mantenere buoni rapporto con i vicini ed essere vigili

I ladri non agiscono mai in modo improvvisato, ma realizzano sempre dei sopralluoghi per ottenere alcune informazioni indispensabili per entrare nell’abitazione. Ad esempio devono sapere quante persone vivono nella casa, quali sono gli orari delle persone, come è protetto il vicinato e i sistemi di sicurezza presenti nella residenza. In questo modo possono decidere con precisione qual è il momento migliore per colpire, di quali attrezzi hanno bisogno e come entrare.

Per ridurre la possibilità di diventare una facile preda dei malintenzionati, è importante mantenere buoni rapporti con i vicini per aiutarsi a vicenda. Ciò consente di avvisarsi qualora si dovessero notare rumori strani, oppure persone che si aggirano nei pressi dell’abitazione con fare sospetto. Allo stesso tempo è indispensabile essere sempre vigili, cercando di notare eventi particolari come telefonate di sconosciuti, oppure citofonate in orari diversi per testare l’effettiva presenza in casa.

Installare portoni blindati e infissi antieffrazione

Oltre a delle serrature ad alta protezione, ad esempio come i migliori modelli a cilindro europeo, è essenziale tutelare l’abitazione installando portoni blindati resistenti e infissi antieffrazione. I varchi principali vanno sempre preservati dai tentativi di furto, poiché rappresentano i punti deboli della casa e permettono ai ladri di entrare facilmente, manomettendo una vecchia finestra poco utilizzata oppure forzando la porta sul retro della villetta.

Questi dispositivi sono ovviamente piuttosto cari, perciò è importante considerare sempre il rapporto qualità-prezzo prima di acquistarli. Inoltre è utile chiedere consiglio a degli esperti, come specialisti nel campo della sicurezza e fabbri. Ad ogni modo è indispensabile al giorno d’oggi avere almeno un portone blindato di classe 4 o superiore abbinato a una serratura a cilindro europeo, dopodiché bisogna occuparsi degli infissi e scegliere ad esempio delle serrande motorizzate o delle finestre antintrusione.

La domotica residenziale e i sistemi antifurto

Oggi è possibile proteggere la casa dai ladri sfruttando le potenzialità delle nuove tecnologie, utilizzando sistemi di domotica residenziale per rendere l’abitazione più intelligente e sicura. Ad esempio le telecamere di videosorveglianza si possono collegare alla rete Wi-Fi, oppure tramite una SIM integrata alla connessione dati mobile, per controllare in ogni momento la situazione anche dal proprio telefono con applicazioni per dispositivi mobili.

Inoltre si possono ricevere notifiche in caso di attivazione dei sensori perimetrali o di contatto, per avvisare immediatamente le forze dell’ordine e prevenire le effrazioni. Da non sottovalutare sono i sistemi di pre-allarme, come fotocellule da installare in giardino per attivare l’antifurto in anticipo e scongiurare l’intrusione con l’ingresso dei ladri in casa. Le soluzioni a disposizione sono molteplici, basta rivolgersi ad esperti qualificati e dedicare un budget adeguato alla sicurezza della propria abitazione.