Come preparare le Polpettine di tonno e ricotta

Le polpettine di tonno e ricotta si adattano ad una varietà di occasioni e ricorrenze, sia come antipasto, seconda portata oppure sfizioso aperitivo. Questa preparazione, che vede il pesce come protagonista, risulta una variante delle classiche polpette, dimostrandosi un ottimo metodo per lavorare il tonno. La storia legata alla preparazione delle polpette vanta un’origine sconosciuta, anche se la maggior parte di noi continua ad attribuire la ricetta alle tradizioni delle nonne.

Una delle spiegazioni più accreditate accosta le polpette alla terminologia persiana ‘koofteh’, tradotta in ‘carne pestata’. Che si tratti di un’antica tradizione persiana, oppure no, le polpette rappresentano uno dei piatti tipici della cucina italiana, in continua evoluzione di varianti come le polpettine di tonno e ricotta.

Ingredienti necessari per la ricetta

Per realizzare le polpettine di tonno e ricotta occorrono: 230 grammi di Tonno sott’olio sgocciolato, 20 grammi di filetti di Acciughe sott’olio, 200 grammi di Ricotta vaccina, 20 grammi di
Capperi sotto sale, 50 grammi di Pangrattato, 2 Uova medie, 50 grammi di Parmigiano reggiano, 8 grammi di  Prezzemolo tritato, sale e pepe nero. Per impanare e friggere le polpettine occorrono: 40 grammi di Pangrattato, Olio di semi di arachide.

Preparazione guidata delle polpettine di tonno e ricotta

Le polpettine di tonno e ricotta possono essere preparate con semplicità anche dai meno esperti in cucina, seguendo attentamente ogni passo riportato all’interno delle righe successive. Per prima cosa si dovrà unire il tonno, la ricotta, il formaggio grattugiato e le acciughe sgocciolate all’interno di una ciotola. A questo punto, dopo aver amalgamato assieme gli ingredienti, si potranno unire anche il prezzemolo tritato, il pangrattato e le uova leggermente sbattute in precedenza.

L’impasto delle polpettine di tonno e ricotta potrà essere lavorato con il semplice impiego di una forchetta, grazie la quale schiacciare gli ingredienti in modo uniforme, aggiungendo sale e pepe e terminando la lavorazione direttamente con le mani. L’impasto dovrà risultare morbido ma non eccessivamente molliccio, in modo tale da poter essere lavorato a forma di piccole palline che andranno a comporre il risultato finale.

All’interno di una padella si potrà lasciar scaldare l’olio di semi fino al raggiungimento della temperatura ideale, a circa 180 gradi. Le polpettine dovranno essere immerse nell’olio bollente per pochi minuti, il tempo sufficiente per raggiungere la doratura croccante da entrambi i lati. La preparazione dovrà essere lasciata scolare su carta assorbente e servita successivamente su un piatto da portata ancora calda o tiepida. Le polpettine di tonno e ricotta possono essere consumate anche fredde a seconda delle necessità e dei diversi gusti personali.