Codice Swift: cos’è, a cosa, serve, dove si trova

Ricevere o effettuare dei trasferimenti di denaro internazionale, ma in alcuni casi, con cifre molto alte, anche nazionali, ci sono determinati metodi e codici da avere.

Uno di quelli che spesso non viene compreso, ma proprio perché non si conosce l’importanza, è il famoso codice Swift.

La sigla Swift indica: Society for Worldwide Interbank Financial Telecommunication. Vale a dire la società che permette di trasferire e telecomunicare tra più banche a livello internazionale.

Ovviamente si parla di un sistema non c’è una società che dirige tutte le trattative tra le diverse banche, anche perché sarebbe illegale. Ogni utente deve avere la sicurezza di una privacy dei propri dati e del proprio denaro lasciato sul conto corrente.

A cosa serve il Codice Swift

Vediamo a cosa serve esattamente il codice Swift. Si parla di un servizio di “messaggistica”, se così possiamo dire, che è del tutto finanziario. Usando dei codici specifici che rapportano la sigla numerica ad un ente bancario.

Esso è indispensabile per poter eseguire i bonifici nazionali che sono tracciabili e anche internazionale. Una volta che c’è un trasferimento di denaro non esiste il passaggio di banconote a mano, ma si parla di una cifra virtuale.

Sul proprio conto o comunque sulla carta di credito e debito, è presente un codice che identifica l’istituto di credito. Per far arrivare il denaro ad un altro conto corrente di un’altra banca, deve essere presente un secondo codice Swift.

Sintetizzando questa sigla è necessaria per velocizzare il programma di passaggio di denaro.

Ma serve per forza?

Certo che il codice è necessario, anzi sottolineiamo che è obbligatorio. Ogni banca ha una sigla o un codice che riesce a “etichettarlo” in modo che poi si possano controllare i suoi movimenti.

Il mercato finanziario è diretto e controllato da enti internazionali. Per questo è importante se non fondamentale avere una sigla numerica e un codice Swift.

Tra l’altro esso cambia anche in base ad alcuni conti correnti che possono essere business, cioè interessare ad una società, oppure anche avere dei servizi preferenziali.

Dove troviamo il Codice Swift

Vediamo dove si trova questa sigla numerica. Il codice Swift è composto da 8 a 11 cifre che sono quelle che rappresentano l’ente bancaria. La possiamo trovare sul conto corrente, nei dati identificativi e codici vari, oppure sulla propria carta di credito o di debito.

Solitamente è nella parte anteriore della carta, al di sotto del chip oppure al di sopra della banda magnetica.