«

»

Mar 27

Cessione del quinto per impiegati

I lavoratori dipendenti che hanno bisogno di una somma di denaro in tempi abbastanza rapidi possono valutare l’opportunità di richiedere un finanziamento con cessione del quinto; questa soluzione è disponibile per chi lavora sia per un ente pubblico che per un’azienda privata ed ha della caratteristiche particolari; approfondiamo un pochino il discorso e vediamo in cosa consiste la cessione del quinto per impiegati.

Le caratteristiche del prestito con cessione del quinto per impiegati

Il successo della cessione del quinto per impiegati è legata ad alcuni suoi aspetti particolari: innanzi tutto le banche, che possono contare sullo stipendio e sulla polizze assicurative obbligatorie contro il rischio morte e perdita d’impiego come garanzia, sono più propense a concedere questo tipo di finanziamento, quindi la percentuale di veder accolta la propria richiesta è più alta rispetto al altre forme di prestito e i tempi della procedura sono più brevi. C’è la comodità di non dover pagare in prima persona la rata mensile, infatti sarà pagata dal datore di lavoro, che trattiene l’importo sulla busta paga. L’importo della rata tra l’altro non può essere più alto di un quinto dello stipendio e in questo modo c’è la certezza che l’impegno mensile sia facilmente sopportabile. Non ci sono i limiti previsti per il tradizionale prestito personale (che di solito non va oltre i 30.000 euro): la somma che può essere ottenuta dipende dall’ammontare dello stipendio e dalla durata del piano di rimborso, che può arrivare fino a 10 anni; in pratica, se ci sono le condizioni giuste, è possibile vedersi accordare un finanziamento per cifre abbastanza importanti.

Importi e requisiti

Per quanto riguarda l’importo bisogna aggiungere che di solito gli istituti di credito gestiscono in modo diverso la cessione del quinto per impiegati pubblici e quella per i dipendenti privati: la concessione di un prestito verso questi ultimi viene vista come un’operazione un po’ più rischiosa, quindi il più delle volte l’importo massimo erogabile è più basso e i tassi applicati leggermente più alti. Per richiedere il finanziamento bisogna rispettare dei precisi requisiti anagrafici (di solito le banche richiedono un’età compresa tra i 18 e i 63 anni) e lavorativi (contratto a tempo indeterminato, una certa anzianità di servizio minima). Per capire un po’ meglio come funziona la cessione del quinto per impiegati andiamo su cessionedelquintok.com e scopriamo, ad esempio, la promozione attualmente in corso con Findomestic: è possibile ottenere un importo di 16.000 euro da restituire in 120 mesi con rate da 173 euro; considerando il Tan fisso al 5,42% e il Taeg fisso al 5,55%, il totale che il cliente dovrà rimborsare alla finanziaria ammonta a 20.760 euro.