Autoveicoli 4×4: ecco come si scelgono e quali sono i migliori

Gli autoveicoli 4×4, ovvero i fuoristrada e i SUV a trazione integrale, sono adatti per muoversi su certi percorsi, come le strada asfaltate. Ma perché scegliere proprio questa tipologia di veicoli? E quali sono quelli migliori?

Perché e come sceglierli

I fattori che spingono  a scegliere le auto 4×4 sono diversi, ma si possono in due principali, ovvero quelli relativi alle preferenze personali e quello delle necessità. Economicamente, è possibile trovarli a dei buoni prezzi, soprattutto se usati.

Un indubbio vantaggio, nello scegliere questo tipo di auto, è che si ha poche probabilità di rimanere bloccati o impantanati in qualche pozza di fango, ad esempio, se si finisce fuori strada. Ma non mancano nemmeno degli svantaggi, come quello economico, non solo per quanto riguarda il prezzo del veicolo, ma anche del suo consumo. Inoltre, occupa maggiore spazio rispetto agli altri veicoli. I pro e contro, comunque, dipendono anche dal modello di SUV o fuoristrada che si vuole acquistare.

I veicoli migliori

Se, comunque, si è decisi ad acquistare un veicolo del genere, ecco quali sono i migliori:

  • Jeep Grand Cherokee, prodotta dalla Fiat, che consuma meno del modello precedente, con un cambio automatico di otto marce, con un prezzo che parte dai 55,990 euro;
  • Fiat Panda 4×4, adatta per chi cerca un veicolo più piccolo,  è dotato di protezione sottoscossa, necessita di una benzina turbo twinair da ottantacinque cavalli, ed il prezzo è di 19,000 euro;
  • Audi Q3, dal funzionamento e dalla struttura compatta, agile sulle strade di campagna ed equilibrata sulle autostrade, e si può acquistare dai 33,366 euro in su;
  • Volvo XC90, una vettura svedese, dagli interni lussuosi e dal design lineare e semplice, e dotata di tre motori, che possono arrivare dai 190 ai 320 cavalli. Il suo prezzo parte dai 66,5550 euro in su;
  • Lada Niva, prodotta in Russia e rilasciata nel salone di Mosca nel 2018,  dotata di una trazione integrale permanente e dal blocco differenziale, il cui prezzo può aggirarsi dai 13,650 ai 15,350 euro;
  • Range Rover Evoque, una delle migliori, di produzione inglese,  dall’aspetto sportivo, ha un motore di 240 cavalli ed il suo costo è di 39,250 euro;
  • Jeep Wrangler, SUV di un marchio americano, ha un prezzo che parte dai 36,000 euro e si contraddistingue per i suoi passaruota ampi;
  • Dacia Duster, del gruppo Renault, nonché una delle più economiche, da 17,200 euro, ha una forma più armoniosa rispetto ad altri veicoli di questo tipo ed il suo motore è di 110 cavalli;
  • Great Wall Steed 6, un pick-up cinese, dalle grandi dimensioni e dal prezzo di  23,700 euro, le cui trazioni posteriori ed integrali sono inseribili;
  • Toyota Land Cruiser, da 59,300 euro, più dinamica e robusta;
  • Suzuki Swift, dalle tecnologia ibrida e dal look tondeggiante,  è dotato di un motore da novanta cavalli, ed il suo costo è di 19,490 euro;
  • Suzuki S-Cross, dal design piuttosto vistoso e i profili dal color alluminio, ma dal prezzo più contenuto, dai 24,990 euro.