Acquamarina: descrizione, caratteristiche, benefici e usi

Quando si va alla ricerca di bellissime pietre, soprattutto da utilizzare nella stagione estiva, tra le più importanti spicca sicuramente l’acquamarina che con i suoi colori delicati fa risaltare l’abbronzatura. Descrivere questa bellissima pietra non è assolutamente difficile, poiché l’acquamarina è una pietra dai toni delicati e dai riflessi che possono variare grazie alle diverse sfumature, date dalla presenza di ferro all’interno della pietra.

I toni dell’acquamarina cambiano, variando da diverse sfumature di blu, partendo dal pastello fino ad arrivare ad un blu molto profondo e queste ultime risultano essere tra le più belle e pregiate ma non è raro trovare delle pietre di acquamarina al cui interno vi sono delle screziature di colore verde. Una curiosità su questa pietra è che rispetto ad altre non è una pietra considerata rara e sono veramente tanti gli esemplari reperibili al mondo, il più famoso ritrovato nel 1910 in una cava brasiliana con un peso superiore ai 100 kg per una lunghezza di 48 cm.

Caratteristiche

Caratteristiche della pietra sono differenti a seconda dalle qualità eh del giacimento da cui esse vengono prelevate. Prima caratteristica importante che salta all’occhio quando si ammira l’acquamarina è quella del suo colore particolarmente brillante quasi a sembrare vetro; tra le più belle e preziose, vi sono quelle che provengono dai giacimenti brasiliani.

Benefici ed usi

L’acquamarina oltre ad essere utilizzata per la creazione di soprammobili e gioielli, viene impiegata anche nella cristallo terapia; importantissima per la riequilibrio delle energie; ottima per incrementare la fiducia in noi stessi, acquisire coraggio ma anche per aiutare le comunicazioni con il Divino. Attraverso la cristallo terapia, con l’aiuto di questa bellissima pietra, si arriverebbe a dimenticare i propri dolori passati facendo pace con sé stessi e gli errori commessi. Inoltre l’acquamarina, rientra all’interno dalle pietre del chakra del cuore anche se poi non gli appartiene direttamente ma attraverso questa pietra e le sue varianti di colore, si possono stimolare empatia ed emotività.  al contrario di molti altri cristalli che vengono impiegati per la protezione del corpo, l’acquamarina è invece va invece utilizzata quando si ha bisogno di meditare o rilassarsi poiché è importante il contatto con le energie che è questa pietra emana. Dietro questa pietra si cela un significato molto importante è quello della pace interiore e della guarigione emotiva; indossare l’acqua marina significa essere finalmente riusciti ad intraprendere nella vita, la strada giusta.  Ma dove andrebbe indossata l’acquamarina? Il punto migliore è sicuramente tra i chakra del cuore e quello della gola. Inoltre indossarla, apporterebbe enormi benefici a livello respiratorio poiché essa favorisce il transito dell’area liberando le vie respiratorie.